Le recensioni di Ranuncolo

Ranuncolo #14: Quel che so di lei

Titolo: Quel che so di lei

Autore: Monica Guerritore

Editore: Longanesi

Collana: Il Cammeo

Pubblicazione: 2019

Edizione: prima edizione, 2019

Traduzione: –

«Le donne abbassano le difese, non guardano con i mille occhi dei lupi, credono nell’amore come lo vedono gli occhi dei bambini e tentano la via nuova con lo stesso sguardo e lo stesso cuore di ieri. Ma vengono uccise da uomini che ne spezzano il volo, uomini senza strumenti davanti a una donna che cambia.»

F: Questo libro per me è un po’ come un figlio. Mi ha fatto dannare l’anima per più di un mese per il suo lancio. Non lo volevo neanche leggere, essendomelo spoilerato. Poi abbiamo deciso di farci un Ranuncolo ed eccomi qui a commentarlo con te. Posso dire che tutto sommato, mi è piaciuto. Non è la classica storia di riscatto. Qui di riscatto non ce ne è. E’ la storia di Giulia Trigona, donna innamorata dell’amante che alla fine l’ha uccisa. E’ la sua storia raccontata attraverso gli occhi di personaggi reali e di finzione che hanno attraversato la vita di Monica. Soprattutto sul palcoscenico.

M: Hai detto bene, di riscatto non ce n’è. Ci sono solo fatti nudi e crudi di come, alla fine, noi donne ci facciamo sempre un po’ abbindolare dall’idea dell’amore.

Purtroppo, non mi ha fatto impazzire come libro. Potrebbe essere il genere non troppo in linea con le mie corde, ma ha trattato argomenti delicati ed interessanti e molto al centro dell’attenzione odierna.

A me è piaciuto, non essendo il mio genere. Purtroppo secondo me non è definibile. Non è un romanzo, non è una biografia, non è un saggio. E’ un libro fatto di ritagli di vita e di spettacolo. La voce narrante è presente e si fa sentire spesso, a volte emoziona. Tuttavia non fa venire quel brivido lungo la schiena. Ed è giusto così. Il brivido non deve nascere dalla voce della Guerritore, ma da quella di quelle donne: tradite, sconfitte, perse, uccise.

Quello che ho apprezzato molto, invece, è proprio la ricostruzione della storia di Giulia Trigona, attraverso le singole storie delle altre donne. I gesti che ha fatto, quello che può aver pensato.

Quello assolutamente. Non è un libro lunghissimo. Anzi. Sono poco meno di centoquaranta pagine e le leggi in una giornata (per me le tre ore di viaggio avanti indietro sul treno), è un libro che ha ritmo e cambi scenografici impressionanti.

L’unico punto a sfavore è la copertina. Cosa ti viene in mente guardandola?

Di sicuro non penso a una donna prigioniera. L’immagine mi da senso di libertà, anche se la nudità in questo caso potrebbe essere fraintesa.

In realtà non volevo arrivare lì. La copertina ha un grossa pecca. Non è riconoscibile. Non è Longanesi. La copertina è Sellerio. Blu con in mezzo un quadro. Anche l’interno ricorda un po’ Sellerio.

 

Vero anche quello. Purtroppo perde l’immagine la casa editrice stessa.

Esattamente.

Tu che voto gli daresti?

Ho dato un 3 su Goodreads e un 3 rimane.

Io do 4. Non do 5 perché non lo merita. Non do 3 perché ci sono affezionata. 4 mi sembra il giusto compromesso.

E leggetelo, anche solo per curiosità.

Perché non può morire un’altra Giulia.

 

 

Pensieri alla rinfusa

Benvenuto Ottobre…!

Aaah… lo sentite anche voi questo profumo d’autunno? Qui non vediamo l’ora di poter affondare le mani in un bel sacchetto di caldarroste! Gnaam :3

Lasciando perdere la continua voglia di cibo, preferiamo ricordare che Ottobre è anche il mese in cui scade il GIVEAWAY!! Ebbene sì, venerdì 4 ottobre, mentre Appunti di Libri (su IG) spegne la sua prima candelina, termina la possibilità di partecipare al nostro primo Giveaway. Comunque vadano le cose, siamo molto contente e ringraziamo di vero cuore coloro che hanno deciso di partecipare! Appena ci sarà possibile vi comunicheremo esattamente quando avverrà l’estrazione.

Passiamo ora al reale motivo di questo articolo, il nostro solito articolo di inizio mese.

Cosa leggeremo questo mese? Per la serie Ranuncolo, questo mese abbiamo ben DUE libri: il primo, di cui potrete leggere la recensione subito a inizio mese, è Quel che so di lei di Monica Guerritore, edito Longanesi; mentre il secondo, che abbiamo scelto in occasione di Halloween, la cui recensione uscirà proprio il 31 ottobre, è Il sospetto di Fiona Barton, edito Einaudi.

Martina, invece, questo mese ha deciso di portarvi le seguenti recensioni: Una sera a Parigi di Nicolas Barreau, edito Feltrinelli; La ragazza nel parco di Alafair Burke, edito PIEMME; La musica segreta di Parigi di Anstey Harris, edito Sperling & Kupfer; e, infine, Se solo fosse vero di Marc Levy, un libro che è da tanto che attende di essere letto, edito Rizzoli. In pratica, ha scelto di dividersi un po’ fra thriller e Parigi!

Francesca, invece, ha scelto: Isola di neve di Valentina D’Urbano, edito Longanesi; M – Il figlio del secolo di Antonio Scurati, edito Bompiani; Il club del libro e della torta di buccia di patata di May Ann Shaffer & Annie Barrows, edito Astoria; e, dulcis in fundo, Il codice Rebecca di Ken Follet, edito Mondadori.

Buon mese di letture e non a tutti!

Pensieri alla rinfusa

Benvenuto Settembre..!

Buongiorno lettori!

Insomma, siamo ormai giunti alla fine dell’estate. Vorremmo dire con dispiacere, ma tutto sommato questo caldo esagerato ci ha un po’ stufato, voi che dite?

Ma passiamo subito alle cose più importanti, anche perché questa volta abbiamo un sacco di cose da dirvi! Intanto, la tbr di questo mese.

Cosa leggerà Francesca? Inizierà il mese con Michele Bravi, vincitore della settima edizione di X Factor, con Nella vita degli altri, edito Mondadori; proseguirà con Ninfa dormiente di Ilaria Tuti, edito Longanesi; infine, leggerà Se ami qualcuno dillo dell’attore Marco Bonini, edito sempre Longanesi.

Cosa Leggerà Martina? Martina, invece, dedicherà il mese a terminare la lettura della saga di J.K. Rowling con Harry Potter e i Doni della Morte; sfoggerà l’acquisto londinese The Muse di Jessie Burton, edito Picador; ed infine leggerà Sperando che il mondo mi chiami di Mariafrancesca Venturo, edito Longanesi.

Cosa leggeranno insieme, Martina e Francesca? Vi scriveremo la recensione di Central Park di Guillaume Musso, edito Bompiani, non appena sarà possibile (visti gli impegni, non siamo ancora riuscite a scriverla). Per il mese di ottobre, invece, leggeranno Quel che so di lei di Monica Guerritore, edito Longanesi che è stato pubblicato di recente, esattamente il 29 agosto.

Vi chiediamo, poi, di continuare a seguirci su Instagram e vi invitiamo a partecipare al nostro primo GIVEAWAY, in occasione del primo compleanno della pagina!! Le regole le trovate tutte sul social, vi aspettiamo numerosi!

Altre novità, poi, riguardano sempre Instagram perché è arrivato il cambio feed, che pensiamo possa accompagnarci fino a Natale, e sono in arrivo anche delle piccole novità, tra cui una rubrica che ci vedrà protagoniste a mercoledì alternati, in cui daremo consigli di libri.

Mi raccomando, non mancate!

Marti e Fra