Sperando che il mondo mi chiami

Titolo: Sperando che il mondo mi chiami

Autore: Mariafrancesca Venturo

Editore: Longanesi

Collana: La Gaja Scienza

Pubblicazione: 2019

Edizione: prima edizione, gennaio 2019

Traduzione: –

«Ricomincio dall’inizio e vorrei poter sopportare il peso che mi preme sul petto, buttare in uno di questi secchi stracolmi che sembrano appoggiati per caso sui lati del marciapiede il mio punteggio, le carte da firmare e tutte le volte che ho detto addio fingendo un arrivederci.»

Carolina Altieri è una maestra di scuola elementare. La sua classe sono un po’ tutte le classi e la sua scuola sono un po’ tutte le scuole di Roma. Sì, perché Carolina prima di tutto è una supplente.

Entra in classe, si affeziona e poi è costretta a salutare i suoi bambini, perché la loro vera maestra torna.

Ed è una storia che si ripete tutti i giorni, perché Carolina non lo sa mai dov’è che avrà il turno, le viene comunicato al mattino tramite una telefonata. E ci sono pure mattine in cui il telefono non suona nemmeno.

 

Non è stato per niente difficile mettersi nei panni di Carolina e sentire la sua situazione un po’ mia. Non è difficile immaginare come ci si senta quando non puoi mai coniugare al futuro i verbi della tua vita perché tutto dipende da cosa accade giorno per giorno.

I bambini e gli altri personaggi che circondano Carolina, poi, non fanno altro che ricordarci che nella barca della nostra vita non siamo mai soli, che ogni giorno abbiamo sempre qualcosa di nuovo da imparare, un viso da ricordare, un pensiero da tenere stretto.

E Carolina non fa altro che ricordarci che è la passione che ci deve guidare prima di tutto, anche sulla strada per capire chi vogliamo essere veramente.

L’autrice porta il lettore in una Roma che è la vera Roma, fatta di dialetto gridato, di strade trafficate, di persone piene di calore. E nel farlo ci racconta una storia moderna, attuale. Una storia che ci riguarda da vicino, che può riguardare anche ognuno di noi. E lo fa con parole semplici ma dettagliate, mostrandoti sprazzi di vita vera.

Questo libro è stato amore. Tanto. Talmente tanto che sono quasi pentita di averlo acquistato in e-book e non in cartaceo. Ogni tanto ci si confonde.

Voto: 5/5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Sognare tra le pagine di un libro

Se puoi sognarlo puoi farlo

live&read

Libri, le perle di saggezza

lemillestorie

"Chi legge vive mille vite prima di morire. Chi non legge mai, ne vive una sola" (R.R. Martin)

Diario di una lettrice rampante

"Un buon romanzo inizia con una piccola domanda e finisce con una ancora più grande". -Paula Fox

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Adrenalibri

Siamo due amici con una forte passione per i libri, gli animali e le storie. Abbiamo aperto questo spazio per condividere le nostre letture e per confrontarci col mondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: