L’ombra del commissario Sensi

Titolo: L’ombra del commissario Sensi

Autore: Susanna Raule

Editore: Salani Editore

Collana: –

Pubblicazione: maggio 2011

Edizione: prima edizione

«Quando Sensi era di cattivo umore, questa era la regola non scritta della squadra, anche tutti gli altri diventavano automaticamente di cattivo umore. Questo perché il commissario credeva nella condivisione dell’infelicità, e non c’è niente di meglio che condividere un po’ di infelicità quando si è… be’, infelici».

 

Fuori dagli schemi. Talmente tanto fuori dagli schemi che l’ho adorato.

Chi mi legge sa che non amo i gialli, di conseguenza tutto quello che ci può assomigliare, fatta eccezione di qualche thriller. Non leggo volentieri neanche i noir. Nonostante questo la Raule mi ha conquistato. L’ombra del commissario Sensiè un romanzo che ha in sé tutte le caratteristiche di un noir e di un giallo, ma ha anche una componente molto forte di esoterismo e fantastico che ha portato questo libro a farsi amare persino da me.

Il protagonista maschile, il commissario Sensi, è una figura affascinante. Non perché sia bello, ma perché è tutto il contrario dei commissari che si trovano di solito tra le pagine dei libri. È una sorta di dark, capelli lunghi sempre spettinati, pantaloni e giacca in pelle, occhi grigi, si sveglia sempre all’ora del brunch.

Ha tutta l’aria di un Peter Pan vestito di nero.

Non è neanche geniale, i suoi colpi di genio non dipendono da lui, ma da un demone che porta dentro di sé e con il quale dialoga spesso: Astaroth, che ha tutte le sembianze del diavolo.

Questo demone è come se lo guidasse durante le indagini, è lui che segue le piste e che da una direzione sensata alla sete di giustizia/vendetta di Sensi.

Il personaggio principale è strutturato molto bene, nonostante sia borderline si riesce subito a volergli bene e a capirlo, nonostante sia un fascio di scelte sbagliate nel momento sbagliato. Gli viene dato un passato, questo consente di vederlo in modo tridimensionale e vi garantisco che il commissario sbuca dalle pagine libro ogni volta che cambi paragrafo.

Gli piace il buon sesso, lo si capisce fin dal primo capitolo del libro, dove fa la corte alla receptionist del residence in cui vive a La Spezia con cui ha una storia che va ad intermittenza, peggio delle luci dell’albero di Natale.

Poi c’è Silvia. La piccola, dolce e furba Silvia. La vittima della situazione, diciannovenne vergine che decide di concedersi dopo neanche un giorno all’affascinante commissario e con la quale lui sarà coinvolto sentimentalmente fino alla fine del romanzo.

Mi sento di consigliarvi caldamente questa lettura perché è un buon libro, perché è diverso dagli altri per la sua commistione di generi e le mille sfaccettature e anche a tutti quei lettori che, come me, non amano particolarmente il genere, ma vi si vogliono avvicinare.

Voto: 4/5

Disclaimer: a causa di una distanza geografica proibitiva tra le due editor la foto del post ritrae solo la foto di copertina del libro preso in oggetto. Il libro è stato letto in versione cartacea, ma fotografato su supporto digitale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Sognare tra le pagine di un libro

Se puoi sognarlo puoi farlo

live&read

Libri, le perle di saggezza

lemillestorie

"Chi legge vive mille vite prima di morire. Chi non legge mai, ne vive una sola" (R.R. Martin)

Diario di una lettrice rampante

"Un buon romanzo inizia con una piccola domanda e finisce con una ancora più grande". -Paula Fox

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Adrenalibri

Siamo due amici con una forte passione per i libri, gli animali e le storie. Abbiamo aperto questo spazio per condividere le nostre letture e per confrontarci col mondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: