Shadowhunters: Lord of Shadows

Titolo: Lord of Shadows

Autore: Cassandra Clare

Editore: Simon & Schuster

Collana: –

Trilogia: The Dark Artifices

Pubblicazione: 2017

Edizione: prima edizione, 2017

Fiction is truth, even if it is not fact. If you believe only in facts and forget stories, your brain will live, but your heart will die.

Le storie sono reali, anche se non sono fatti. Se credi solo nei fatti e dimentichi le storie il tuo cervello sarà sempre vivo, ma sarà il tuo cuore a morire.

Come avevo promesso il mese scorso eccomi qui a scrivervi del secondo romanzo della trilogia TDA della Clare: Lord of Shadows.

Inizio col dire che mi è sicuramente piaciuto più del primo e che il finale non è per niente scontato, anche se qualcuno doveva pur finire male.

Se ancora non lo sapete, vi svelo che Cassandra Clare è stata per anni una fangirl di Harry Potter e che la sua palestra di scrittura altro non era che il sito americano fanfiction.net dove scriveva dei personaggi della mitica J.K Rowling.

Perché vi dico questo? Perché l’amata Clare – non è un tono polemico, mi sta veramente simpatica – è stata bannata dal sito per plagio. Tutto questo preambolo mi serve per potervi dire che è talmente tanto affezionata al mondo del maghetto con la cicatrice che anche in questo libro ha provato a riproporlo.

Il secondo volume continua il discorso del primo ed aggiunge nella narrazione un gruppo più ricco di Shadowhunter proveniente dalla sholomance (scuola che forma dei guerrieri centurioni) dove circa la metà vuole purificare la razza dalla feccia: mezzosangue e nascosti. Vi ricorda qualcosa?

Come sapete sto leggendo i libri in inglese e alcune parole non so come siano state tradotte in italiano, ma in lingua originale le similitudini anche nella scelta delle parole è quasi identica a quelle utilizzate in Harry Potter.

Sembra di essere in un mondo parallelo direttamente confinante con quello di bacchette e calderoni.

Purtroppo mi scade sempre sullo stesso punto. Ribadisco ciò che ho già detto la volta scorsa: va bene continuare sullo stesso tema facendo diverse serie, ma ci vuole un po’ di originalità. La Clare ha un fanbase molto ricco, tra cui ci sono anche io, che non l’abbandona nonostante tutto, credo sia questa la sua forza.

La maggior parte di noi continua a comprare i suoi libri perché vogliamo sapere se al loro interno ci troveremo informazioni dei protagonisti precedenti, perché sono sempre presenti, l’ha capito e gioca molto su questo.

Anche se mi è piaciuto di più questo secondo capito della trilogia rispetto al primo, troverete mezzo punto in meno nella valutazione per scarsa fantasia.

Voto: 3/5

Disclaimer: a causa di una distanza geografica proibitiva tra le due editor la foto del post ritrae solo la foto di copertina del libro preso in oggetto. Il libro è stato letto in versione cartacea, ma fotografato su supporto digitale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Sognare tra le pagine di un libro

Se puoi sognarlo puoi farlo

live&read

Libri, le perle di saggezza

lemillestorie

"Chi legge vive mille vite prima di morire. Chi non legge mai, ne vive una sola" (R.R. Martin)

Diario di una lettrice rampante

"Un buon romanzo inizia con una piccola domanda e finisce con una ancora più grande". -Paula Fox

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Adrenalibri

Siamo due amici con una forte passione per i libri, gli animali e le storie. Abbiamo aperto questo spazio per condividere le nostre letture e per confrontarci col mondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: