Ranuncolo #6: La vita inizia quando trovi il libro giusto

Titolo: La vita inizia quando trovi il libro giusto

Autore: Ali Berg & Michelle Kalus

Editore: Garzanti

Anno: 2019

F: Abbiamo rimandato così tanto questa recensione che quasi non mi ricordo più di cosa parli questo libro, se non d’amore.

M: Beh, direi che è già un buon inizio. E ti ricordi se ti era piaciuto oppure no?

Diciamo che è particolare. È da leggere. Certo, ne hanno parlato così tanto che mi aspettavo qualcosa di assolutamente diverso. Le mie aspettative sono state deluse al 100%. Non so come spiegarmi, l’ho letto velocemente non perché non avessi tempo, ma è proprio tutto molto incalzate che più che un libro sembra un film.

Mi trovi d’accordo. La trama mi piaceva tantissimo, quando l’avevo letta non vedevo l’ora che il libro uscisse. Inoltre, non ho fatto altro che leggere pareri positivi in ogni dove. Eppure, non sono soddisfatta. La storia è il classico cliché di sempre, un lui e una lei che si incontrano per caso, manco fossero Mirco e Licia. Che a me piacciono pure i cliché, ma non li vendo agli altri come oro colato.

Credo sia assolutamente pieno di cliché. La vita inizia quando trovi il libro giusto, ma qui è più: la vita inizia quando trovi l’uomo giusto. Sì, i libri la fanno da protagonisti perché se ne parla spesso, per i capitoli aperti a citazioni, ma non perché siano veramente il centro. Dei personaggi invece tu cosa pensi?

La caratterizzazione l’ho trovata molto banale, nessuno di loro spiccava per qualche innata capacità o peculiarità. Forse, quelli costruiti meglio sono la migliore amica e la madre: totalmente insopportabili ed ogni loro mossa rimane coerente con il personaggio costruito.

Secondo me invece sono tutti completamente fuori da ogni normalità per la loro stravaganza. Un personaggio stravagante va bene, ma quando lo sono tutti all’interno dello stesso romanzo qualcosa stona e questa stonatura rimane costate. È come avere una cimice che gironzola in salotto sbattendo di continuo contro la lampada accesa. E sotto ci sei tu.

E tu sai BENE quanti problemi ho io con le cimici.

Con questo non posso dire che mi stiano tutti antipatici, però la maggior parte. Se ne salvano due o tre.

Sì, forse la tartaruga.

Non essere così negativa, non ti può piacere l’unico “personaggio” che non arriva alla fine.

Ah no? Beh, peccato! Che poi, a dirla tutta, a me la storia sarebbe anche piaciuta; ormai è risaputo la passione che ho io per le storie d’amore banali e piene di cliché. Credo che il problema di fondo sia stato il prima, la vendita. Ha messo in allerta le mie aspettative e poi ha fatto in modo che crollasse tutto.

Sì, probabilmente è così. Ammetto però che, per quanto mi riguarda, il giudizio non sarebbe cambiato. Poi, per dirla tutta, se dovessi fare anche io il tuo ragionamento il mio “prima” sei stata tu che hai scelto il libro. Io ero solo la povera vittima.

Stai dicendo, quindi, che è colpa mia?

Decisamente! Passiamo al voto?

Mi fai venire i sensi di colpa, sappilo. Il mio voto è basso, ma non troppo. Colpa delle aspettative deluse. Do un 2!

Nonostante quanto detto lo consiglierei perché è sicuramente brillante e divertente, una lettura un po’ di svago. Darei tre su cinque questa volta.

Vedi, alla fine sei anche più brava di me.

Non posso mica sempre essere il poliziotto cattivo!

P.S.: se siete interessati a farci leggere qualcosa di vostro per avere una piccola recensione e un po’ di pubblicità, non esitate a contattarci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Sognare tra le pagine di un libro

Se puoi sognarlo puoi farlo

live&read

Libri, le perle di saggezza

lemillestorie

"Chi legge vive mille vite prima di morire. Chi non legge mai, ne vive una sola" (R.R. Martin)

Diario di una lettrice rampante

"Un buon romanzo inizia con una piccola domanda e finisce con una ancora più grande". -Paula Fox

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Adrenalibri

Siamo due amici con una forte passione per i libri, gli animali e le storie. Abbiamo aperto questo spazio per condividere le nostre letture e per confrontarci col mondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: