Cattive scelte di lettura…

Avete presente il film “Una serie di sfortunati eventi”? Ecco, io credo di essere incappata in “Una serie di sfortunati libri”, dato che quelli che leggo ultimamente mi deludono molto facilmente.

Titolo: Tre ragazze in fuga dalla realtà

Autore: Marina Cappelli

Editore: Youcanprint

Anno: 2013

Trama: quando sei adolescente e passi quell’infame periodo di scontri col mondo degli adulti; quando pare che tutto quanto, o tutti quanti ce l’abbiano con te e pretendano di insegnarti, di plasmarti, di incanalarti verso obbiettivi per i quali tu non provi interesse alcuno; quando ti guardi allo specchio e ti maledici per non essere in grado ancora di tirare fuori il meglio di te, che sai che c’è, ma anche lo specchio pare remare contro. In quel momento la smania di fuggire è grande…

Ci sono così tanti modi di evadere, più o meno sbagliati, più o meno giusti. Quando scegli di affidare i tuoi sfoghi a una penna e a un foglio, possono nascere cose che nemmeno tu sapevi di poter creare e qualche volta lasci andare quella penna e ti accorgi che essa continua ad andare sul foglio da sola.

La mia opinione: l’idea di fondo di questo libro è buona. Si tratta, infatti, di una raccolta di tre racconti, scritti dall’autrice durante appunto il suo periodo adolescenziale. Gli errori ci sono, soprattutto quelli di uno scorretto uso della punteggiatura che rendono la lettura scorrevole solo a tratti, mentre in altri si ha l’impressione di non riuscire a prendere fiato dalla presenza di troppe virgole e in altri ancora, invece, si viene bloccati da segni messi un po’ a caso.

I tre racconti non mi sono piaciuti. Sono racconti fantastici che hanno come protagonista una ragazza, diversa per ognuno dei racconti, e sono in tutti e tre i casi dei personaggi atipici, isolati, che si sentono diversi dal resto della massa e per questo non accettate. Manca, però, in tutti e tre i casi una costruzione interiore di tali personaggi. È vero che sono racconti, ma se il personaggio, a parere mio, è privo di significato, tutta la storia perde di significato.

Voto: 1/5

Una risposta a "Cattive scelte di lettura…"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Sognare tra le pagine di un libro

Se puoi sognarlo puoi farlo

live&read

Libri, le perle di saggezza

lemillestorie

"Chi legge vive mille vite prima di morire. Chi non legge mai, ne vive una sola" (R.R. Martin)

Diario di una lettrice rampante

"Un buon romanzo inizia con una piccola domanda e finisce con una ancora più grande". -Paula Fox

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Adrenalibri

Siamo due amici con una forte passione per i libri, gli animali e le storie. Abbiamo aperto questo spazio per condividere le nostre letture e per confrontarci col mondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: