Non cercavo un’altra saga…

Le premesse c’erano tutte, i buoni propositi anche. Eppure, alla fine, c’è anche qualquadra che non cosa.

Titolo: La ladra di neve

Autore: Danielle Paige

Editore: DeAgostini

Anno: 2017

Pagine: 433

Trama: Snow vive nell’istituto psichiatrico di massima sicurezza di Whittaker da quando è solo una bambina. Ora ha sedici anni e un’unica certezza: lei non è pazza. È prigioniera. Lo sente nel suo cuore, nei suoi sogni, e ne è più che sicura quando guarda negli occhi Bale, il miglior compagno di sventure che le potesse capitare. Nel momento in cui Snow lo bacia, però, accade qualcosa di terribile: Bale cade in stato catatonico e scompare all’interno di uno specchio stregato. Senza di lui Snow non ha più certezze, né motivi per restare. Aiutata da un’amica, fugge dalla sua prigione. Più veloce che può, più lontano che può, oltre i cancelli dell’ospedale. Qui incontra Jagger, un ragazzo misterioso che promette di aiutarla a salvare Bale. Snow accetta di seguirlo e in quell’istante il mondo attorno a lei cambia. Sotto i suoi piedi il terreno si trasforma in ghiaccio, e tutto diventa neve e magia. Jagger l’ha portata ad Algid, un regno incantato sul cui trono siede un tiranno sanguinario. Così, in un mondo condannato a un eterno inverno, Snow si troverà a combattere per l’amore e la giustizia. Diventerà ladra, strega e spia, disposta a tutto pur di trovare una risposta alla domanda che più la spaventa: chi è lei davvero?

La mia opinione: come si può vedere, la trama è molto bella ed accattivante, in un attimo ti senti trascinato in questo mondo fantastico, forse parallelo al nostro, in cui regnano un re cattivo e la protagonista sarà l’eroina di questa storia. 

Insomma, le premesse ci sono tutte. Soprattutto, per chi come me, dopo qualche romanzo sente la necessità di tornare a sognare nel regno del Fantasy, per chiudersi a riccio in un mondo che non c’è. Il problema, almeno secondo me, è che devi essere bravo quando racconti una storia Fantasy. Devi essere bravo, in generale, quando racconti una storia, forse nel Fantasy ci vuole quel pizzico in più di nonsoché che ti permetta di trascinare il lettore esattamente dove vuoi tu.

Ecco, quindi?

Diciamo che, in questo caso, l’autrice non ci riesce molto. Il libro è pieno di dettagli, alcuni dei quali anche molto interessanti, ma sono per la maggior parte messi lì a casaccio e non spiegati affatto. L’unico dubbio che mi viene, essendo questa una trilogia, è che siano dettagli che servano poi per il seguito della storia. Anzi, a questo punto me lo auguro.

Parliamo un momento di Snow, la protagonista: abbiamo, di fronte a noi, una ragazzina di 16 anni che per tutta la sua vita è stata rinchiusa in un ospedale psichiatrico per uno strano episodio avvenuto quando era solo una bambina (anche questo mai spiegato veramente). Un giorno, finalmente, grazie all’aiuto del misterioso (tu guarda!) Jagger, riesce a scappare e, attraversando l’Albero, raggiunge Algid, un mondo congelato. Ecco: la curiosità di Snow verso un mondo che non conosce, in quanto non le è mai stata data la possibilità di conoscerlo, è ai minimi storici. 

Se mi fermassi qui, sembrerebbe che il libro sia stato un flop pazzesco. Non posso dire questo. A parte i momenti fiacchi e le mie continue domande e curiosità che non veniva esaudite né dall’autrice, né dalla protagonista, la lettura è stata scorrevole e quando imperversa la battaglia ti tiene sulle spine e speri che i personaggi sopravvivano (forse perché vuoi sapere ulteriori cose su di loro, dato che non ti vengono spiegate).

Il finale resta aperto. Almeno quello del libro. Per quanto mi riguarda, non ho ancora deciso se leggerò il seguito oppure lascerò perdere.

Voto: 3/5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Sognare tra le pagine di un libro

Se puoi sognarlo puoi farlo

live&read

Libri, le perle di saggezza

lemillestorie

"Chi legge vive mille vite prima di morire. Chi non legge mai, ne vive una sola" (R.R. Martin)

Diario di una lettrice rampante

"Un buon romanzo inizia con una piccola domanda e finisce con una ancora più grande". -Paula Fox

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Adrenalibri

Siamo due amici con una forte passione per i libri, gli animali e le storie. Abbiamo aperto questo spazio per condividere le nostre letture e per confrontarci col mondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: