La strada verso casa

Ironia della sorte: da circa un paio d’anni sono impallinata con la Grecia e vorrei riuscire prima o poi ad andare in vacanza laggiù. Il libro di cui vi parlo oggi l’ho scelto a caso dalla mia libreria, ma ricordo bene che quando l’ho comprato, l’unica cosa ad avermi ispirato è stato il titolo. Non sapevo quale sorpresa mi avrebbe riservato.

Titolo: La mia strada sei tu

Autore: Isabelle Broom

Editore: Giunti

Anno: 2016

Pagine: 388

Trama: Holly ha ventinove anni e fa di tutto perché la sua vita sia felice: lavora per un sito di moda nel cuore pulsante di Londra e vive con Rupert, un bel ragazzo in carriera e innamoratissimo di lei, per il quale cerca di essere la fidanzata perfetta. La sua infanzia solitaria, segnata dalla misteriosa morte della madre, fa ormai parte del passato e lei è più decisa che mai ad andare avanti. Ma un mercoledì di maggio, tra le bollette e i volantini che riceve per posta, scorge una strana busta dal francobollo straniero e da quel momento le sue certezze vacillano. Holly scopre infatti di aver ereditato una grande casa sull’isola greca di Zacinto, da una zia che non sapeva nemmeno di avere. Una parte di sé cerca di mettere a tacere il suo istinto e di non prestare attenzione alle parole scritte in quella lettera. Ma una serie di domande iniziano a tormentarla e di lì a poco Holly decide di partire per Zacinto. Perché sua madre non le ha mai parlato della zia? Come mai quel luogo e quelle stanza hanno un aspetto così familiare? E chi è il vicino di casa che sembra sapere tutto di lei? Su quell’isola paradisiaca, dove il mare è turchese e la gente ha sempre il sorriso sulle labbra, Holly dovrà trovare il coraggio di guardare in faccia il suo passato e decidere a quale luogo appartenere e quale vita vivere. Trovando finalmente una strada: la sua.

La mia opinione: sto ancora radunando le idee in seguito alla lettura di questo romanzo, che ammetto essere stata una lettura piuttosto lenta. L’autrice si è persa (forse un po’ troppo) nelle descrizioni dei panorami senza fine e delle forti emozioni che attraversano i personaggi come uragani e questo ha reso la narrazione un po’ lenta, dal mio punto di vista, anche se ho comunque adorato tali descrizioni, proprio perché parlavano della Grecia.

La trama è molto bella e la protagonista, Holly, è una ragazza molto dolce che semplicemente ha paura di ritrovarsi a fare i conti con un passato scomodo e che vuole a tutti i costi dimenticare. Diciamo che questo è un fattore in cui molti, per un motivo o per l’altro, si riconoscono. Il percorso che Holly si trova costretta ad affrontare è lungo e tortuoso ed è destinato a portarla alla tanto agognata felicità, quella che lei ha fatto di tutto per mantenere negli anni passati dalla scomparsa della madre.

Diciamo che si possono trovare discutibili alcune delle scelte di Holly, ma mi è anche inevitabile pensare che ognuno di noi reagisce a modo proprio di fronte alle sfide che il destino ci mette davanti e, inoltre, non tutte le sfide sono uguali.

Vorrei anche parlarvi della scelta finale di Holly, ma rischio lo spoiler eclatante e non mi sembra il caso, quindi questo dettaglio me lo tengo per me! (Liberi di chiedere se siete curiosi!)

Per alcuni versi il libro però non mi ha convinta del tutto, purtroppo. E dico purtroppo perché riconosco che ha un ottimo potenziale e mi auguro di essere solo un caso isolato che ha avuto qualche difficoltà di lentezza nella lettura.

Voto: 4/5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Sognare tra le pagine di un libro

Se puoi sognarlo puoi farlo

live&read

Libri, le perle di saggezza

lemillestorie

"Chi legge vive mille vite prima di morire. Chi non legge mai, ne vive una sola" (R.R. Martin)

Diario di una lettrice rampante

"Un buon romanzo inizia con una piccola domanda e finisce con una ancora più grande". -Paula Fox

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Adrenalibri

Siamo due amici con una forte passione per i libri, gli animali e le storie. Abbiamo aperto questo spazio per condividere le nostre letture e per confrontarci col mondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: